giovedì 16 ottobre 2008

... e ci penseranno i superstiti*

Essì, il governo Berlusconi è strapieno di gente preparata per la carica che ricopre.

Oggi voglio soffermarmi su quel geniaccio della Prestigiacomo, quella che si mise a piangere per le quote rosa, quella che sfidò il suo partito parlando di aborto e fecondazione assistita, quella bella che però non ha mai fatto un calendario e detesta Furio Colombo manco fosse l'anticristo.

Dopo la memorabile esperienza alle Pari Opportunità, Stefania è ora Ministro dell'Ambiente.
Non si sa bene in base a cosa, ma visti i suoi colleghi non ci si può indignare più di tanto. E poi comunque (come dice lei) l'Ambientalismo è di moda e lei è talmente bella che sembra quasi una modella.

Comunque, lei si da parecchio da fare.
Ed eccola pronta a sfidare il mondo intero e le forze della natura: noi il protocollo di Kyoto non lo rispettiamo, non ce la possiamo fare. Meglio morire tutti insieme tra qualche anno che lavorare per lasciarci campare ancora un po', alla faccia degli ambientalisti allarmisti.
E i parchi sarebbe bene renderli privati e magari fare pagare l'ingresso, tanto perché la gente c'ha i soldi da buttare.
Per quanto riguarda i cacciatori, Stefania da bravo ministro dell'ambiente pensa anche a loro, che passano un sacco di tempo all'aria aperta: "ha deciso di modificare varie restrizioni introdotte dopo molte consultazioni dal decreto Natura del 2000. D'ora in poi, nelle zone di protezione e conservazione speciale, i cacciatori potranno arrivare con auto e gipponi agli appostamenti fissi, sparare a pernici bianche e morette e ancora per un anno usare i micidiali pallini di piombo, nonostante l'impegno a proibirli preso dall'Italia con la Commissione Ue."
E poi basta con queste energie rinnovabili! Nucleare alè alè! Che senso ha cercare soluzioni alternative se il nucleare lo conosciamo già?

Siamo in buone mani, non c'è che dire.


*Francesco Guccini


L'articolo completo è sull'Espresso.

7 commenti:

  1. mi chiedo perché la sicilia esporti sempre pezzi di merda stratosferici alle istituzioni nazionali

    RispondiElimina
  2. Le cose so' due: o siete stronzi o siete paraculi e ve li togliete dalle palle...

    RispondiElimina
  3. la seconda che hai detto

    mi rassicura

    RispondiElimina
  4. meno male che c'è chi pensa a noi !
    cazzo certe cose mi lasciano vermente senza parole !

    RispondiElimina
  5. utente anonimo17 ottobre 2008 11:22

    già alle pari opportunità, non sapeva dove mettere le mani, lo avesse fatto anche con l'ambiente, ma forse non le hanno detto che l'ambiente lo doveva tutelare, forse pensa che già stando messo male, è meglio dargli un colpo di grazia. STA SCEMA
    (silvia)

    RispondiElimina
  6. Complimenti!
    Come facciamo a mandarli tutti a casa?
    Kisses
    Azzurra

    RispondiElimina
  7. utente anonimo22 ottobre 2008 22:58

    il peggio non è mai morto.
    Silvia

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.