mercoledì 29 ottobre 2008

Era prevedibile

Fedeli al capo fino al disgusto, incuranti delle proteste e delle proposte dell'opposizione e degli studenti, incapaci di ammettere che quello che stanno facendo alla scuola pubblica è una vergogna, 162 senatori hanno votato a favore del dl Gelmini (Tremonti), che ormai è legge.

Intanto in tutto il paese la protesta non si ferma.
Protestano i genitori che si vedono scippati del tempo pieno e degli insegnanti di sostegno, i maestri e i professori che finiranno per strada, gli studenti che si vedono sventrare il diritto a un'istruzione pubblica e di qualità, i ricercatori universitari che non potranno mai fare carriera nel loro paese.
A Roma gli studenti sono sotto il Senato, li ho visti arrivare, compatti e rumorosi.

La protesta non si ferma. Domani sciopero generale.

1 commento:

  1. speriamo serverirà a qualcosa !!!!
    il volere della gente sembra non contare mai un cazzo !

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.