giovedì 23 ottobre 2008

Il bue che dice cornuto all'asino

Il Vaticano è molto abituato ad interferire nelle faccende degli altri, ma non sopporta che qualcuno metta bocca nelle sue. Quindi considera un' inaccettabile interferenza la protesta di Israele contro la beatificazione di Pio XII.
"La beatificazione è un affare interno della Chiesa cattolica e le parole di Herzog sono un'ingerenza".
Ecco, anche le leggi su aborto, eutanasia, fecondazione assistita, diritti sono affari interni allo Stato Italiano, eppure questo non ha mai impedito alla chiesa cattolica di sfracassarci le palle con le loro prediche.
Com'era la cosa del non fare agli altri quello che non vorremmo fosse fatto a noi?

3 commenti:

  1. Ti amo Arguzia...facciamo un matrimonio ghei?
    :)

    RispondiElimina
  2. Ok. Ma lo voglio in grande, con annessa sfilata a San Pietro.

    RispondiElimina
  3. utente anonimo24 ottobre 2008 21:33

    quello di non interferire, vale solo per gli altri, mica per lui
    silvia

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.