mercoledì 22 ottobre 2008

Sovversivi

Famiglia Cristiana continua il suo meraviglioso viaggio verso il socialismo reale e non perde occasione di strigliare il governo, manco fosse l'inserto de L'Unità...
Ora è il momento delle "classi ponte", quelle che, isolando gli stranieri, garantiranno loro una piena integrazione.

«Il problema dell'inserimento degli stranieri a scuola è reale, ma le risposte sono criptorazziste, non di integrazione. Chi pensa a uno sviluppo separato in Italia, sappia che quel concetto in altra lingua si chiama apartheid, andata in scena in Sudafrica per molti anni».

Il termine "criptorazzista", però, mi trova in disaccordo.
"Cripto"significa "nascosto, coperto" e non mi pare poi tanto coperto il razzismo infame del governo in carica.

Domanda: la classe ponte vale anche per gli Inglesi, i Francesi, i Tedeschi e via così o solo per chi viene da condizioni di estrema povertà?

2 commenti:

  1. secondo la loro proposta le classi ponte verrebbero formate da Tutti gli stranieri che non parlano l'italiano, che resteranno, in quelle classi, solo per il tempo necessario per imparare l'italiano e poi verranno messi nelle classi "normali"...
    Questa è la teoria ma sicuramente la pratica sarà completamente diversa!
    ciao giogio

    RispondiElimina
  2. Avevo letto anche io, FC è la rivista a cui mamma è abbonata dal '78...
    Ogni tanto qualcosa lo imbroccano anche loro, l'importante è saltare le pagine della posta!
    kisses
    Azzurra

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.