lunedì 24 novembre 2008

Ciao Sandro

Curzi mi piaceva.
Mi piaceva come giornalista e mi stava pure simpatico.
Il giorno dei quadri della maturità mi aveva fatto i complimenti per il voto, ma era solo per perculare suo nipote che veniva a scuola con me.

Sono stata alla Camera Ardente in Campidoglio ieri.
E volevo dirgli ciao un'altra volta qui.

Nessun commento:

Posta un commento

Sproloquia pure tu.