mercoledì 5 novembre 2008

Pimpami la storia*



Bella prof, che schifo Garibaldi, vestito dai saldi, peloso come Garfield. Via la camicia rossa e dagli una t-shirt Trussardi su jeans Cavalli. Sulla faccia lenti a goccia Ray Ban, e poi taglia la barba a ‘sta capoccia da Imam; un nunchaku da Jackie Chan gli dà più charme: ora sì che Gary c'ha i più fieri dei fan! "Bella!"
Mondiale è la seconda guerra, ma su 'sto libro è dato che abbiamo ingoiato... merda! È regolare che non studia nessuno, scrivi "Italia batte resto del mondo 18 a 1. I campioni siamo noi." Siamo noi, perciò aggiungi "po-po-po-po-po", il capitano fa gol, bordello come Gogol. Storia XL, non una small: pimpala!
«Questa è la storia prof, la vera storia prof, lo dice uno che se esce dal culo fa plòf.»

Rit.:
Bella prof, pimpami la storia! Che storia (x3)
Bella prof, pimpami la storia! Bella storia.

Si stava meglio quando si stava peggiorando. Gli oppositori, traditori peggio di Ronaldo, non li mandavano al fresco di una cella, ma al caldo dei Caraibi su navi di Jack Sparrow. "Prof", il ventennio pimpamelo: scrivi che i partigiani quel tempo lo vissero di relax in pedalò, piedi nudi nei sabot; 25 aprile giorno dei caduti di Salò. Umberto di Savoia non andò via, ma che repubblica, la gente vota monarchia; non c'è partita tra re e democrazia, è come mettere la Psp col Game Gear. E la costituzione è un cd con una traccia, l'ultima hit da spiaggia. Il nonno di Eminem minaccia: tutta l'Europa deve suonare il piano Marshall!

«Questa è la storia prof, mi prende un sacco prof, tipo che quella di un cosacco di nome Popoff.»
Rit. (x4)


Dalla mia storia cancella i fricchettoni, con la spada nel braccio e non nel cuore come Little Tony. Questi fattoni sempre sotto i riflettori... Scrivi che gli hippy se ne stavano zitti e buoni. Gli anni di piombo, le stragi, i sequestri... ma no! Non mi interessano argomenti come questi. Io di quei tempi voglio ricordare solo "La liceale nella classe dei ripetenti".
Così funziona e per fortuna fa trend, il vecchio libro lo rottamo tipo Duna Weekend. Adesso serve un finale potente che terrorizzi l'occidente più dell'urlo di Chen: da qui in avanti qualunque cosa succeda, scrivi che la colpa è di Al Qaeda.
Me l'hai pimpata di brutto prof, vedrai patiti della storia fin dalla scuola media.

"Questa è la storia prof, la vera storia prof, e non c'è niente da ridere non è Zelif Off."




*Caparezza

E fino a qui la musica.
Comunque, in Italia "pimpare la storia" dovrebbe essere dichiarato sport nazionale, nel quale eccelle la destra tutta.
Stavolta è il turno di quella bella personcina che è Dell'Utri.

«La P2 è una cosa che è stata montata per non parlare d'altro. Certo, esisteva per fare affari, ma è stata sempre strumentalizzata, da 40 anni a questa parte»
Per quanto riguarda quella strana cosa chiamata mafia: «Non ci sarebbe stata l'accusa nei miei confronti se non ci fosse stata la grande affermazione di Forza Italia in Sicilia nel 1994». E comunque Mangano era un eroe, lo sappiamo: «malato com'era sarebbe potuto uscire dal carcere e andare a casa, se avesse detto solo una parola contro di me o contro il presidente Berlusconi. Invece non lo ha fatto. Per me è un eroe, a modo suo». A modo suo...
Anche su Mussolini e il ventennio Dell'Utri (quello dei diari del duce, per intenderci), ha qualcosa da insegnare a noi tutti:
«Mussolini sbagliò, non c'è dubbio, ma quando era al potere lo Stato era più presente di quanto non lo sia adesso. Aveva dato, e in questo è stato l'unico, un senso di patria al Paese, che non c'era prima e non c'è stato neanche dopo».
Non un accenno alle leggi razziali, all'eliminazione dei partiti politici, della libera stampa, all'alleanza con la Germania di Hitler, agli omicidi, all'esilio, alle torture... Era amor di patria.
E Gomorra è solo cattiva pubblicità per l'Italia, molto meglio i classici intramontabili pizza e mandolino, le segretarie gnocche e la pasta al pomodoro. E poi il Tg3... è ora di cambiare gli uomini, orsù! E poi quest'antimafia. Possibile che con tutti i soldi che ci succhia non sappia fare di meglio?

http://www.youtube.com/user/klauscondicio qui l'intervista completa, se avete stomaco.


2 commenti:

  1. utente anonimo7 novembre 2008 00:11

    ma perchè non se ne stà a casa in pensione, oppure se viole fare porcate le faccia in silenzio, ah scusa dimenticavo, c'è il governo Berlusconi, dimenticavo
    Silvia

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.