mercoledì 15 aprile 2009

Mi ricorda qualcosa...

E di nuovo la censura.
Santoro dovrà "riparare" e Vauro è sospeso da AnnoZero.
"Riparare" vuol dire che nella prossima puntata Santoro dovrà "attivare i necessari e doverosi riequilibri informativi specificatamente in ordine ai servizi andati in onda dall'Abruzzo".
Una specie di abiura, insomma.
E Vauro vedrà la puntata dal suo divano.

Va bene tutto in questo paese, purché si lecchi il culo al capo di turno.

Non ci sono scandali, non ci sono colpevoli. A meno che non sia qualche stupratore rumeno con DNA sbagliato e in quel caso non ci sono grosse "riparazioni" da fare.

E' la politica, baby.






|ti|ra
s.f.
TS lett.
1a composizione poetica che elabora con intenti moraleggianti e critici, aspetti, figure e ambienti culturali e sociali, con toni che variano dall’ironia, all’invettiva, alla denuncia: le satire di Orazio, di Ariosto | l’insieme dei componimenti satirici di un poeta, di una letteratura, di un’epoca: la s. latina, la s. moderna | il tono, il carattere che informa tali componimenti: la s. pungente di Giovenale
1b genere letterario cui appartengono tali componimenti
2 CO estens., scritto, spettacolo o anche comportamento, discorso e sim., che mette in ridicolo comportamenti o concezioni altrui: s. di costume, s. politica; fare oggetto di s., fare la s. di qcs., mettere in s.





cen||ra
s.f.
1 TS stor., in Roma antica, magistratura esercitata dai censori | durata di tale carica
2a CO controllo esercitato da un’autorità civile o religiosa su pubblicazioni, spettacoli, mezzi di informazione, per adeguarli ai principi della legge, di una religione o di una dottrina morale: c. repressiva | l’ufficio dei funzionari che provvedono a tale controllo
2b CO in tempo di guerra, controllo che l’autorità politica o militare esercita sulla corrispondenza per impedire lo spionaggio o la diffusione di notizie disfattiste
3 CO fig., biasimo, sanzione, critica severa della condotta e dell’operato altrui: incorrere nelle censure altrui
4 TS burocr., riprensione scritta inflitta a un impiegato per lievi mancanze
5a TS dir.can., condanna di una dottrina come eretica o erronea
5b TS dir.can., provvedimento punitivo, consistente nella scomunica, sospensione, interdizione e sim., inflitto a un fedele che persevera nel peccato
6 TS psic., nella psicoanalisi freudiana, funzione dell’apparato psichico che impedisce che contenuti inconsci inaccettabili accedano alla coscienza
7 TS ling. ⇒interdizione

Polirematiche
censura onirica loc.s.f. TS psic., meccanismo psichico che provoca la deformazione o il mascheramento nei sogni dei propri desideri inconsci inconfessabili censura parlamentare loc.s.f. TS polit., sanzione disciplinare inflitta a un deputato o a un senatore che abbia turbato l’ordine di una seduta censura preventiva loc.s.f. CO c. esercitata dagli stati autoritari sui mezzi d’informazione prima della loro uscita.


5 commenti:

  1. hai mai sentito parlare dei sussurri di Hermes? ebbene questi sono sbuffetti di poco conto e nulla più.

    RispondiElimina
  2. utente anonimo15 aprile 2009 21:28

    ho visto le vignette di vauro... davvero tristi e di cattivo gusto, quella non era ne invettiva ne ironia ne denuncia, cattivo gusto e basta. la vignetta sulle tombe è raggelante. uno deve pure capire quando è il momento di stare zitto, o parlare d'altro, ho capito che ti pagano per quello ed è sempre il tuo lavoro e lo devi pur fare, ma piuttosto che farlo male non farlo. Per il resto si attaccano sempre significati politici in questo paesuccio provinciale dove ci piace fare polemica per il gusto di farla, per quanto mi riguarda nel caso specifico capisco anche un azienda che vede un suo dipendente fare male il suo lavoro e prende i necessari provvedimenti. Certo nel caso RAI la cosa diventa grottesca in quanto sembra un bambino che ha paura dello schiaffo del padre, ma qui ritorniamo sempre al nostro caro poteruccio pappone da ristorante

    Ale

    RispondiElimina
  3. Non sono d'accordo, Ale.
    Si stanno attaccando trasmissioni come Report e Anno Zero per motivi politici, non per il cattivo gusto di una vignetta.

    Il potere censura chi lo critica e cerca scuse per mascherare il suo desiderio di cancellare ogni voce contraria.

    Se si volesse censurare il cattivo gusto in sé, allora la metà delle trasmissioni post terremoto dovrebbero essere cancellate immediatamente. Per esempio tutte quelle che hanno fatto e fanno sciacallaggio sulla pelle delle persone, andando nelle tende a rompere le palle a chi ha ben altri pensieri o a svegliare la gente nelle macchine alle quattro del mattino per chiedere "perché dormite in macchina?"

    C'è un bell'articolo di Serra oggi su Repubblica, che finisce così:
    "Quanto alla vignetta di Vauro trattata da casus belli e ridicolmente accusata di mancanza di "pietà per le vittime", varrebbe il concetto di cui sopra: qualora la si ritenga di cattivo gusto, da quando il cattivo gusto è oggetto di censura? E quelli che, al contrario, affidano la "pietà per le vittime" a ben altri canali, magari privati, e apprezzano la ruvida intelligenza e la lunga coerenza professionale di Vauro, dovrebbero forse ingoiare il boccone della censura nel nome di una "informazione corretta"? Ma corretta da chi? Dal direttore del "Giornale"?"

    http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/cronaca/sisma-aquila-6/serra-tv/serra-tv.html

    Il problema vero è che nella trasmissione si sono fatte notare le mancanze di chi di dovere, come si è fatto in tutto il mondo civilizzato, del quale -evidentemente- noi facciamo parte solo a momenti.
    Solo che, come dice Berlusconi, così si ammazza l'ottimismo. E Vauro è un perfetto capro espiatorio.

    Credo di aver scritto in un Italiano agghiacciante e me ne scuso.

    RispondiElimina
  4. fortuna che ieri sera santoro non si è abbassato a chiedere scusa (per cosa poi? perchè ha detto che la protezione civile non ha fatto il proprio dovere facendo prevenzione?o per delle vignette che secondo non hanno nulla di cattivo gusto, ma anzi mi sembrano qausi predittive (tipo quella del cimitero: si perchè ampliare edifici che sono tutt'altro che stabili credo sia solo l'alnticamere per il cimitero!)

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.