lunedì 27 aprile 2009

Odio il Lunedì *

Sveglia alle 06.30 come al solito.
Rapida doccia, mi vesto al volo, caffè e salgo su IlPoderoso.
A Viale Trastevere piglio una buca che mi ha fatto bestemmiare con più gusto del solito contro il SindacoDegliAltri (Mai più buche e allagamenti, urlava in campagna elettorale...).
Sui sampietrini IlPoderoso mi pare strano, ma arriviamo al parcheggio senza troppi drammi.
Dimentico il badge, ma sono ottimista e tiro fuori la carta di identità.
Timbro alle 08.15 e comincio a lavorare.
Caffè alla macchinetta con un collega che mi offre biscotti al cioccolato.

Lavoro...
Tachicardia...
Tutto il giorno.
Dovrei andare dal meccanico per lasciargli la macchina, ma sto male e decido di tornare a casa e svaccarmi sul divano.

Inizia a diluviare.
Timbro l'uscita alle 17.20, mi metto la roba per la pioggia e rimonto su IlPoderoso, che però è peggiorato rispetto al mattino.
Sfido le intemperie, sopravvivo alle buche per strada e arrivo dal Dottore (il mio meccanico amatissimo) che mi cazzia perché ho la ruota a terra. Mi dice di lasciarglielo e andiamo dall'elettrauto per chiedere di fare un lavoro a Priscilla (la mia macchina). Lui non fa più questo lavori, ma ce n'è un altro in fondo alla via.
Domani mattina me la potrà fare.
Il Dottore mi dice di portare la macchina in zona e citofonare a sua madre per lasciare le chiavi.

Passo dai miei e mia madre mi chiede di comprarle le sigarette.
Piove,
Vado.
Recapito.
Mi avvio verso la fermata del bus.
Aspetto, monto, mi siedo, scendo, cambio bus al volo.
Ecco la mia fermata, la prenoto, la vedo.
CAZZO!
Le chiavi della catena della macchina -che è sotto casa mia- sono nelle chiavi del motorino -che sono dal Dottore.
Chiamo mia madre, non sente.
Scendo.
D I L U V I O.
A L L A G A M E N T O.

Chiamo mia madre, che non trova le doppie chiavi.
Attraverso la strada guadando il fiume e dopo 15 minuti sono sul bus in direzione contraria.
Arrivo dal Dottore, prendo le chiavi e torno alla fermata del bus.

Rientro alla base alle 20.30.

E la tachicardia mi sta uccidendo.

Non male come inizio settimana.



*Vasco

5 commenti:

  1. utente anonimo28 aprile 2009 10:22

    daje arguzia daje!

    a.

    RispondiElimina
  2. Cos'era la trama di "Cronaca di ordinaria follia"?
    Coraggio.

    RispondiElimina
  3. Aiuto!
    Che giornata!
    Tesora sei un piccolo eroe, i mezzi romani di superficie con la pioggia sono una vera odissea, io so, per il mio anno romano solo tessera dei mezzi...

    Kisses
    Azzurra

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.