venerdì 17 aprile 2009

Poro Benedetto

Ce l'hanno tutti con lui. Lo vogliono ridurre al silenzio, lo vogliono intimidire.

E come se non bastassero le cattiverie di quei maledetti atei-e-senza-dio ci sono anche i cattoliciapostoliciromani che continuano a preferirgli il polacco. Lo si è visto durante il terremoto che ha devastato L'Aquila e i paesi vicini. Li ho sentiti io stessa dire "Ah, il polacco ci sarebbe andato di corsa in Abruzzo! E a piedi. Era sempre sul pezzo, lui."

E poi sono incredibili questi governi che invece di fare come l'Italia, che si china e si cosparge il capo di cenere, si permettono di pensare con le loro teste.
Come quel comunista blasfemo di Zapatero, che toglie crocifissi e invia profilattici all'Africa.
O come i compagni Belgi, che con un chiaro "intento intimidatorio" insieme ad altri paesi stanno portando avanti una ''campagna mediatica senza precedenti".
Hanno osato dire, quei barbari bestemmiatori, che le parole del santo padre sull'inutilità del preservativo nella lotta all'AIDS sono "inaccettabili"! Addirittura il premier si è permesso di affermare che  "Non spetta al Papa mettere in dubbio le politiche della sanità pubblica, che godono di unanime sostegno e ogni giorno salvano delle vite".

Ah, ma la Segreteria di Stato del Vaticano non ci sta! Nononononono!

E allora "deplora che una assemblea parlamentare abbia creduto opportuno di criticare il Santo Padre, sulla base di un estratto d'intervista troncato e isolato dal contesto, che è stato usato da alcuni gruppi con un chiaro intento intimidatorio, quasi a dissuadere il Papa dall'esprimersi in merito ad alcuni temi, la cui rilevanza morale è ovvia, e di insegnare la dottrina della Chiesa".
Vogliono metterlo a tacere, ma non ce la faranno mai!
Come si permettono questi qui di criticare il papa? Chi credono di essere? Facessero come Berlusconi piuttosto, altrimenti verranno scomunicati come Nietzsche! Dovesse volerci più un secolo la scomunica verrà, posso starne certi!

2 commenti:

  1. Bhè... Benny16 dovrebbe davvero davvero tacere, se proprio vuole parlare perché non dice che non parare le tasse è come rubare e rubare è peccato?
    QUalcosa di diverso dal solito, magari che non dare gli alimenti al figlio di primo letto per comprare la pelliccia all'amante 20n è sbagliato, magari che tenere i dipendenti in costante precariato è sbagliato, insomma ci sono un sacco di questioni morali su cui disquisire, un sacco di mani da bacchettare, i preservativi non mi sembrano proprio una questione così prioritaria!

    Kisses
    Azzurra

    RispondiElimina
  2. Be' non è andato in Abruzzo ma, ci si è avvicinato andando a Castelgandolfo. Dopo lo stress della settimana santa aveva bisogno di riprendersi.

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.