giovedì 23 aprile 2009

Rimpiango Veltroni (!!??)

Vabbè, col sindaco che c'è a Roma non è così strano né difficile rimpiangere Veltroni. Addirittura si potrebbe arrivare a rimpiangere Rutelli.

Tre notiziole fresche fresche da Repubblica e Messaggero.

Il Campidoglio non darà il patrocinio al Gay Pride: "perché la consideriamo una manifestazione di tendenza in cui ci sono delle richieste specifiche che possono essere condivise e non condivise". I gay devono restarsene chiusi e tristi nelle loro case, al massimo possono farsi rinchiudere in qualche centro specializzato nel "recupero". Di certo non possono manifestare e portare avanti richieste di diritti e riconoscimenti. Il SindacoDegliAltri ha detto che "il patrocinio va dato quando non si tratta di manifestazioni di tendenza, ma per manifestazione che danno voce a tutte le idee e i punti di visti e nel caso 'Gay pride' non è così". Si potrebbe ottenere il patrocinio invitando un paio di squadracce omofobe che potrebbero portare anche il loro "punto di vista".

Il Sindaco di Parigi ha detto che difficilmente potrà "avere il rapporto che avevo con Rutelli e Veltroni con un sindaco che ha esordito in Campidoglio con il saluto fascista". Il SindacoDegliAltri, che crede molto nella sua opera di rimozione del suo passato è furioso: "Quello che ha detto il sindaco di parigi su di me è falso, offensivo e intollerabile. Non si può, per dare soddisfazione ad una propaganda di parte, inventare fatti che non esistono nè tanto meno interrompere le relazioni istituzionali tra la città di Roma e la città di Parigi che sono sancite da un antico gemellaggio". Gemellaggio che ora è a rischio.

La proiezione del fil "Governare la paura", sui fatti del G8 di Genova è stata bloccata perché si tratta di una "iniziativa politica". Insomma, è vietato fare politica. Mi ricorda tempi molto molto bui, mi ricorda i racconti di mia nonna. Il SindacoDegliAltri giura di non saperne nulla (e io non ho motivi per non credergli). "Non sapevamo nulla di questo divieto che è stato deciso in autonomia dal capodipartimento competente. Crediamo si tratti di una scelta sbagliata dovuta a motivi tecnici e faremo di tutto per revocarla e poter far svolgere ugualmente la manifestazione". Non si sa quali possano essere i "motivi tecnici". C'è un dvd, un libro e una sala regolarmente affittata dal piddì di Roma.

Mah.



Nessun commento:

Posta un commento

Sproloquia pure tu.