giovedì 25 giugno 2009

Festini, puttane e G8

Quello che mi fa davvero incazzare di tutta la faccenda dei festini a Palazzo Grazioli e Villa Certosa è il silenzio di noi donne.
Se la stessa cosa fosse successa negli anni 70, le femministe sarebbero in centinaia sotto le finestre del premier a gridargli tutta la rabbia che deriva dall'umiliazione del nostro essere donne.

Noi no, noi si parla, si discute e ci si incazza, ma sempre e solo "tra di noi", come se questo potesse servire a qualcosa. Io sono la prima, che sta qui a scrivere invece di montare sul motorino e andare ad urlare.

Comunque, su Micromega c'è un appello di donne alle first ladies perché boicottino il G8.
Ovviamente questo non avverà mai, ma mettere una firma "pubblica" è comunque sempre meglio di niente.


http://temi.repubblica.it/micromega-appello/?action=vediappello&idappello=391093

Nessun commento:

Posta un commento

Sproloquia pure tu.