giovedì 2 luglio 2009

Il Bel Paese

Siamo ufficialmente (e di nuovo) un paese razzista e fascista.
Grazie ad un governo fatto di corrotti, corruttori, mafiosi, fascisti, razzisti, è passato il ddl "sicurezza".

I clandestini saranno denunciati e marciranno nei centri di accoglienza fino a nuovo ordine.
Gruppi di esaltati potranno girare per le nostre strade per imporre la loro sicurezza.
I figli degli immigrati clandestini saranno di fatto "bambini fantasma".
I barboni saranno schedati.

Da L'Unità on line copio e incollo le principali "novità", che odorano di ventennio.

REATO DI CLANDESTINITÀ
Lo straniero che fa ingresso ovvero si trattiene nel territorio dello Stato violando la legge, è punito con l'ammenda da 5mila a 10mila euro e l'espulsione.

Ovviamente a nessuno interesserà sapere chi è e da dove viene l'immigrato. Non importa se ne suo paese sarà torturato, stuprato, incarcerato e ucciso. E' clandestino e deve andare fuori dalle palle.

IDENTIFICAZIONE
Nel provvedimento si stabilisce che il periodo massimo complessivo di trattenimento per l'identificazione non può essere superiore a 180 giorni. Il questore, in ogni caso, può eseguire l'espulsione e il respingimento anche prima della scadenza del termine, dandone comunicazione al giudice di pace.

Ovviamente a nessuno interesserà andare a vedere come si "vive" in quei centri.

RONDE 'SENZA ARMI'
Via libera alle 'ronde', ovvero alle associazioni volontarie dei cittadini 'a guardia' dei quartieri. I 'volontari per la sicurezza' (così sono chiamati nella legge) non potranno girare armati e svolgeranno attività di segnalazione alle forze dell'ordine, ma non di presidio del territorio. Le associazioni saranno iscritte in un apposito elenco tenuto dal prefetto e tra esse avranno la precedenza quelle costituite da ex appartenenti alle forze dell'ordine, alle forze armate e agli altri corpi dello stato. i requisiti per l'iscrizione delle associazioni negli elenchi saranno definiti con provvedimenti successivi del Viminale.

Ed ecco le squadracce, che imporranno la loro sicurezza a tutti noi.


SINDACI “SCERIFFI”
Più poteri ai sindaci nei casi di indebita occupazione di suolo pubblico, o quando ricorrono motivi di sicurezza pubblica. i primi cittadini potranno ordinare l'immediato ripristino dello stato dei luoghi a spese dei colpevoli. se si tratta di venditori ambulanti viene predisposta la sospensione dell'attività commerciale fino all'adempimento dell'ordine e del pagamento delle spese, o la chiusura per motivi di igiene e decoro urbano.

E qui penso ai vari Tosi e Gentilini...


TASSA PERMESSO SOGGIORNO
La richiesta di rilascio e di rinnovo del permesso di soggiorno è sottoposta al versamento di un contributo il cui importo è fissato fra un minimo di 80 e un massimo di 200 euro. Sono esclusi i casi di richiesta d'asilo e di protezione per motivi umanitari.

Perché ovviamente questi c'hanno i soldi da buttare...


Complimenti davvero a tutta quella feccia che li ha votati allora e continua a votarli.


1 commento:

  1. mammamia!!!
    E non possiamo neanche dire che i treni arrivano in orario...

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.