venerdì 24 luglio 2009

Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo.

Frattini: i giornalisti hanno pagato la D'Addario per fare accuse false


Le accuse sessuali nei confronti del premier Silvio Berlusconi «non sono assolutamente vere»: ci sono «giornalisti che hanno pagato questa escort, questa prostituta, per fare queste pubbliche dichiarazioni contro il primo ministro». Così il ministro degli Esteri Franco Frattini ha risposto alla Bbc che gli chiedeva di commentare le ultime rivelazioni a sfondo sessuale che stanno investendo il presidente del Consiglio. «Questo è immorale», ha aggiunto Frattini.

La singolarità della risposta del ministro degli esteri sta nel fatto che sembra ignorare del tutto l'audio delle registrazioni rivelate dall'Espresso, il cui testo è chiarissimo e difficilmente può essere considerato un falso frutto di manipolazioni.   «Tutte queste accuse - dice invece il ministro - si sono provate assolutamente non vere ed è per questo che nessun procuratore ha messo il mio primo ministro sotto inchiesta - ha detto Frattini - e queste accuse non sono vere anche nella sostanza. Ma quello che è veramente ragione di preoccupazione è che qualche giornalista ha pagato queste escort, persino prostitute, per fare queste dichiarazioni pubbliche contro il mio primo ministro. E questo - ha concluso - pagare persone per fare false accuse, è un immorale atto illecito».

Le spassose riunioni del premier italiano nelle sue residenze sono oggetto da settimane dell'interesse della stampa britannica che ha sottolineato più volte come tutte le rivelazioni si siano dimostrate vere e che il presidente del consiglio non dice la verità, mentre dovrebbe essere più chiaro di fronte al paese.


www.unita.it

1 commento:

  1. ciao Argu, è un po' che non passavo, molto male!
    come si dice "si stanno arrampicando sugli specchi" in inglese?

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.