mercoledì 16 settembre 2009

Uff...

E' che poi ci sono quei giorni che piuttosto che alzarti la mattina sbatteresti la testa contro gli spigoli.
Ecco, oggi è uno di quelli.
Con quella fastidiosa sensazione di angoscia strisciante, con l'ansietta che fa capolino, lo stomaco storto e la testa completamente vuota.
E però non puoi restartene a casa tua a crogiolarti nella tristezza o salire sul motorino per goderti Roma.
No, troppo facile.
Devi alzarti, renderti presentabile e affrontare traffico, buche assassine e intemperie per andare a lavorare in un posto che odi per fare un lavoro deprimente e che ti succhia le energie.

Comunque, ieri, per combattere lo scazzo, ho lasciato un po' di soldi da Feltrinelli.
- B. O' Carrol, Agnes Browne, ragazza
Quarta puntata della storia di Agnes, ambientato a Dublino. I primi tre li ho divorati. Divertenti fino al mal di pancia dalle risate e allo stesso tempo commoventi fino alle lacrime. Oddio, io non faccio testo, ché piango per ogni cosa. Quest'estate quando sono arrivata alla fine di Jane Eyre piangevo disperata sulla spiaggia.
- E. De Martino, La Terra del Rimorso. Contributo a una storia religiosa del Sud.
E questo lo dovrebbero leggere tutti i fricchettoni di città che d'estate vanno a ballare in Salento. Per l'Università ho studiato "Sud e magia", sempre dello stesso autore e quando mi sono trovata questo libro davanti non sono riuscita a non prenderlo.
- Dirty Dancing
Perché ancora non lo so abbastanza a memoria.

Per poi non farmi mancare niente è seguito il cinema e pure due birre con gli Amici. Bevute in bottiglia seduti su un muretto a Trastevere alla faccia del SindacoDegliAltri.

Nessun commento:

Posta un commento

Sproloquia pure tu.