mercoledì 14 ottobre 2009

Complici

Hanno affossato il testo di Paola Concia per una legge seria contro omofobia e transfobia.
285 parlamentari (che se non lo sanno sono pagati anche da  gay e trans) hanno dimostrato la loro omofobia e, scomodando l'articolo 3 della Costituzione, la loro completa malafede. Con la Costituzione ci si puliscono continuamente il culo, ma quando serve non esitano a usarla come baluardo. Sentire la parola "costituzione" in bocca a loro è disgustoso.

Hanno voluto accostare l'orientamento sessuale alla pedofilia, alla necrofilia, all'incesto pur di non far passare la legge. Come se fosse la stessa cosa amare un'altra donna e violentare un bambino.

Tutti pronti a condannare le aggressioni e a farsi fotografare in testa ai cortei, ma quando si tratta di fatti concreti la vera natura dei "nostri" politici esce prepotente in tutto il suo disprezzo per l'altro.

Ora quei 285 sono, di fatto, complici di ogni aggressione, di ogni stupro, di ogni insulto e di ogni morte.

2 commenti:

  1. Mammamia che tristezza!!!
    Tesora io per sopportare tutto sto schifo ho deciso di rimettermi a scrivere di cosmesi e coprire le brutture con il phard!
    Kisses
    Azzurra

    RispondiElimina
  2. a prescindere dall'opportunità o meno della legge è l'ennesima dimostrazione che agli italiani (e non solo al governo, che è del resto una fedele rappresentanza) non interessano, nel migliore dei casi, le condizioni delle minoranze. ma la cosa che mi infastidisce sono i teatrini "eravamo d'accordo così" "ma non avete fissato i tempi" "voi avete rotto allora rompiamo pure noi". gente che vota senza la minima coscienza, neppure una coscienza becera.
    hugo88

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.