martedì 6 ottobre 2009

Prevenuta

Lo ammetto.
Io spesso parto prevenuta e sono piena di pregiudizi.
Ad esempio ho sempre pensato che il lettore medio de Il Giornale debba necessariamente essere piuttosto stronzo.
In effetti però io non frequento gente che legge quella roba, quindi non sapevo di cosa stavo parlando.
E quasi mi sento in colpa per questi miei orridi atteggiamenti, tipici di noi comunisti.

Solo che poi oggi sono andata a vedere come Il Giornale aveva trattato la faccenda delle minacce a Ruotolo.
L'articolo è come gli altri, presumo sia un'agenzia che hanno ripreso un po' tutti.
La cosa interessante sono i commenti dei lettori.
Ne copierò qualcuno, preso dal sito, perché forse non ho proprio torto a disprezzare certa gente.

Si comincia con Alberto:
Ti metteranno la scorta e anche tu sarai a nostro carico, ottimo. Così con Saviano potrai fare il martire all'estero, dire che siamo in un paese fascsta.Poi se va a Londra avrà anche il Time dalla sua parte, e non solo quelli dall'invidia che hanno nei confronti dell'italia l'attendono a braccia aperte. Vada con con l'amico Santoro e faccia la trasmissione da Londra. bell'ometto.

Ci sono poi Volegno e FaDiCo, che citano proverbi:
Lontano dall'esser contento per il miserevole gesto, mi vien da pensare che "Chi semina vento, prima o poi raccoglie tempesta", ed anche "Chi continua a soffiare sul fuoco, prima o poi si scotta". Con questo auguro, all'uomo, non al giornalista la mia solidarietà per il miserabile gesto compiuti dai suoi pedinatori.

...chi di spada ferisce...........ognuno ha quel che si merita........Fa Di Co

Pollicino scomoda addirittura la Bibbia:
Io per natura e per credenza religiosa sono fermamente contrario alla violenza, ma la Bibbia che non mi sembra un libro di poco conto cita testualmente: chi semina vento, raccolglie tempesta!

C'è chi pensa che Ruotolo si sia minacciato da solo, chi crede che sarà buona materia per la prossima puntata, visto che quella sul lodo (quale?) non si farà (perché mai, peraltro?) e chi se ne frega.

Ecco, questa è l'ennesima conferma per me: la mia prima impressione è quasi sempre quella giusta.
Quindi rivendico fieramente i miei pregiudizi e continuo felice a disprezzare certa gente.

5 commenti:

  1. Toglierei quel "piuttosto" che separa "essere" da "stronzo" ;-)

    RispondiElimina
  2. Uhm... dici che ne guadagnerei stilisticamente?

    RispondiElimina
  3. Non ne facevo una questione di stile: era un giudizio (sommario, lo so) sui lettori di quel giornalaccio.

    RispondiElimina
  4. non disprezzo i pregiudizi, quindi non scrivo per assolverti, ma non trovo che nel caso specifico si possa parlare propriamente di pregiudizio.
    perchè "lettore medio d Il Giornale" è un indizio sufficiente per potersi formare un'opinione su una persona; non è un'opinione a priori. significa chiamare le teste di minchia col proprio nome.

    RispondiElimina
  5. Allora non sono io che sono cattiva!
    So' davvero loro che sono stronzi.
    Per un attimo le prediche della gente mi avevano fatto dubitare di me.

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.