mercoledì 27 gennaio 2010

Giornata della Memoria

E ovviamente qualche testa di cazzo ha pensato bene di sporcare i muri di Via Tasso con scritte e svastiche.

Se  non altro hanno rafforzato la mia voglia di tornare al
Museo Storico della Liberazione.

4 commenti:

  1. Ignobili. Grazie per la segnalazione che non trova spazio sulle cronache nazionali per evitare al governo la solita manfrina dell'episodio isolato. Ho pubblicato il link all'articolo sul mio blog.

    RispondiElimina
  2. lo linko anch'io, in coda al post di oggi. grazie.

    RispondiElimina
  3. Grazie a voi che diffondete.
    E se passate da Roma la visita a Via Tasso è d'obbligo.

    RispondiElimina
  4. Le svastiche sui muri gliele farei pulire con la lingua ... manco sapranno cosa vogliono dire ... bimbiminkia scemi.

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.