mercoledì 24 febbraio 2010

La prima classe costa 1000 lire, la seconda 100, la terza dolore e spavento*

Mio padre è ferroviere, quindi fino a 25 anni non solo ho viaggiato gratis, ma l'ho anche fatto in prima classe. Ovviamente quando il mitico e compianto "biglietto per viaggi illimitati" è scaduto ho cominciato a viaggiare in seconda classe.

Negli ultimi anni, poi ho avuto ben due storie a distanza, quindi di treni ne ho presi non pochi.
Ecco, non mi soffermerò sullo schifo che ho visto. Sui cessi inagibili, sulla sporcizia come parte dell'arredo, sulle carrozze strapiene, sui ritardi e via discorrendo.
Una volta mi presi i pidocchi.
Scrissi a Moretti per raccontargli quel bellissimo viaggio, uno dei peggiori, sottolineando il fattaccio dei pidocchi e concludendo con un "e ovviamente il treno è arrivato a destinazione con più di mezz'ora di ritardo". Qualcuno rispose. Poche righe: "Gentile signorina Arguzia, Trenitalia si scusa per il disagio, stiamo lavorando perché i nostri treni arrivino sempre in orario" o qualcosa del genere. Nessun accenno ai SEI bagni inagibili, ai fottutissimi pidocchi, al fatto che decine di persone erano in piedi e alla merda antica depositata sui sedili.

Mo' Moretti ha deciso di "superare il concetto di prima e seconda classe, sostituendolo con quello di "quattro livelli di servizio", che andranno dal livello base -la merda per i comuni mortali- fino "ad un’offerta tra le migliori al mondo"
Dice che ci sarà un "pool di carrozze" che si potrà riqualificare anche con nuovi interni.

La prima cosa che mi è venuta in mente sono quelle bellissime carrozze che si vedono nei film, con le poltrone, i divanetti e le tende rosse. Col cameriere che ti porta il caffè, le signore eleganti con le loro cappelliere e i signori che leggono il giornale col sigaro in bocca commentando quasi svogliati l'andamento delle borse.

La seconda non credo sia dicibile, anche perché, come dice sempre papà, in fondo sti dementi ci danno da mangiare.

*De Gregori, Titanic

4 commenti:

  1. Di ritorno da un interrail, al primo treno preso a Trento, apriamo la porta della nostra cabina prenotata, e ci troviamo dentro una punkabbestia col cane sdraiato sulle poltroncine. E' bello sentire che sei proprio a casa.

    RispondiElimina
  2. EsattO: Era un'offerta delle Ferrovie proprio per darvi quella bella senzazione di focolare domestico. E per di più era gratis.
    Sempre a lamentarci, noi.

    RispondiElimina
  3.  La legge è uguale per tutti. Appello a tutti i cittadini italiani per l'adesione alla grande manifestazione in Piazza del Popolo, Roma, in programma Sabato 27 Febbraio 2010 dalle ore 14.30

    RispondiElimina
  4. Che bel post!

    Grazie mille per il bel commento... sono contento che tu ti stia leggendo il mio libro :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.