martedì 2 febbraio 2010

Tuo figlio è uno zozzone

Mio padre ha la collezione completa dei fumetti di Manara.
Da piccola mi era severamente proibito leggerli e credo che i miei si fidassero davvero molto di me, visto che li tenevano nello scaffale più basso della libreria.


Ovviamente ogni volta che rimanevo sola andavo a sedere in terra accanto alla libreria e leggevo i fumetti fino all'ultima pagina.
Ero attentissima a non spiegazzare le pagine e a rimetterli a posto esattamente come li avevo trovati.
Non è che ci capissi poi molto, ma trovavo divertente l'uomo invisibile che lasciava usare alla ragazza il proprio pisello come appiglio per non cadere dal balcone e soprattutto ero affascinata dalla bellezza dei disegni.
E poi si, lo ammetto, avrei ucciso per diventare come Miele.

Per fortuna sono stata una bambina degli anni '80, quando internet era praticamente fantascienza e il cellulare lo avevano solo i mafiosi e gli yuppies, altrimenti qualche zelante collaboratore del Ministero delle Comunicazioni avrebbe sicuramente
avvertito i miei del fattaccio.


Possibile che questi non abbiano un cazzo di meglio da fare?
O magari sotto c'è tutta una mossa che mi sfugge per impadronirsi delle nostre menti? In fondo ci stanno provando da
trent'anni.



Nessun commento:

Posta un commento

Sproloquia pure tu.