martedì 16 marzo 2010

Minare la Chiesa.


Bertone è veramente furibondo: con tutta 'sta faccenda dei preti pedofili si sta minando la fiducia nella Chiesa. Nello strano mondo in cui vive, dire che un prete stupra un bambino e pretendere che venga sbattuto a vedere il sole a scacchi per il resto della sua schifosissima vita vuol dire "minare la fiducia nella Chiesa".
Per fortuna, dice, loro hanno un "aiuto speciale dall'alto". Certo, non posso non chiedermi con che coraggio sta gente stasera reciterà le sue preghiere.
Che poi, voglio dire, qua si chiede semplicemente che il Papa (e con lui i vertici di Santa Romana Chiesa) la smetta di tacere come si è fatto fino ad ora e che magari si finisca di spostare un prete pedofilo da una diocesi all'altra. Cosa sperano, che il cambiamento di panorama possa guarirli o illuminarli? A questi maledetti figlidibuonadonna non fa che piacere trovare sempre carne nuova a disposizione, siamo onesti.
Cazzo, è appena stato sospeso un prete pedofilo recidivo.

Recidivo vuol dire:
 
1 dir. Che commette un reato per il quale è già stato condannato
 2 estens. Che ricade nello stesso errore


Copio e incollo da La Stampa, che non è propriamente un giornale comunista e mangiapreti:

"Il religioso (Peter H., il cognome non lo mettono, purtroppo) è stato sospeso per avere violato il divieto di occuparsi di bambini e adolescenti e il suo diretto superiore, Josef Obermaier, ha rassegnato le dimissioni. Il prete, 62 anni, era stato trasferito nel 1980 dalla diocesi di Essen (Nord Reno-Westfalia), dove aveva commesso violenze su minori, a quella di Monaco di Baviera, quando il Papa era arcivescovo del capoluogo bavarese e di Freising. Il sacerdote era stato accolto, «al solo scopo di farlo curare», aveva precisato nei giorni scorsi una nota della diocesi, ma l’allora vicario generale della capitale bavarese, mons. Gerhard Gruber, aveva deciso autonomamente di affidare al religioso un ruolo pastorale in una parrocchia, senza avvertire il suo superiore. Così, le violenze si erano ripetute e, per questo, nel 1986 era stato condannato a 18 mesi di prigione."

No, non mi soffermo sui DICIOTTOMESI di prigione. DICIOTTO MESI per VIOLENZA SU MINORI. D I C I O T T O .

Non c’è bisogno di minare la fiducia nella Chiesa: sono bravissimi anche da soli.



Nessun commento:

Posta un commento

Sproloquia pure tu.