domenica 18 aprile 2010

Vaffanculo, Andrea.


Ogni volta che muore qualcuno, immancabilmente i telegiornali e i quotidiani on line fanno vedere la sua pagina di facebook. Le foto, i messaggi degli amici. L’ho sempre trovata una cosa fastidiosa, stupida e quasi “macabra”.
Oggi sulla pagina facebook di mio “cugino” Andrea ci sono i messaggi dei suoi amici.
Aveva trent’anni e poco più di un mese.
Mi aveva scritto in chat sabato mattina, curioso di sapere che ci facessi già in piedi alle 9.
La notte è morto.
E io non gli ho manco detto che stavo studiando, perché ero in bagno e quando sono tornata lui era offline.

Vaffanculo, Andrea.

5 commenti:

  1. Mi dispiace veramente tanto. Ti sono vicina, davvero. Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  2. utente anonimo19 aprile 2010 01:09

    Non ci sono parole... Mi dispiace davvero
    ernest

    RispondiElimina
  3. ti posso offrire Solo un abbraccio virtule... ma anche un Grosso bacio...

    RispondiElimina
  4. Mi dispiace tantissimo cara!Un Abbraccione!KissesAzzurra

    RispondiElimina
  5. utente anonimo4 giugno 2010 13:40

    andrea vaffanculo

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.