giovedì 22 luglio 2010

Ho perso il conto

Ho perso il conto dei cicli di chemio di Zia A., che non si dice, ma è la mia preferita.
Ho perso il conto delle bestemmie cancerose.
Ho perso il conto delle lacrime che mi sono tenuta dentro. Cazzo, io non so più piangere di dolore. Sono entrata nel personaggio. Quella forte, quella brava, quella che consola, quella che sdrammatizza.
Cazzo.
Cazzo.
Cazzo.
E' che non puoi piangere se vedi tua madre che sta per crollare. Se vedi tuo cugino che sta per crollare. Se porca troia tocca inventarsi le cazzate per Nonnetta e le bambine.
No, non puoi.
E allora quasi non lo sai più come si fa.
Piangi per altro.
Per il mal di pancia, per il ragazzo che ti lascia, ma per Zia A, no, cazzo, non piangi.
Stai una merda, ma non una cazzo di lacrima.
Tantomeno in pubblico.
E allora su faccialibro sei divertente e incazzata col governo, ai messaggi rispondi con una battuta, domani al lavoro sarai sorridente e attiva. Ma tutto quello che vorresti è dormire.

10 commenti:

  1. ci sono passata "di traverso" ok al posto della zia A. c'era la suocera e si sa tra una zia e una suocera non c'è paragone...nella mia situazione ero sentimentalmente meno coinvolta ma vedere marito soffrire mi uccideva, ma dovevo fare finta di nulla dovevo essere forte al posto suo dovevo consolarlo rassicurarlo, alla fine sono scoppiata, il giorno del funerale, mi sono trovata sola con persone a me molto vicine e li mi sono sfogata senza farmi vedere da marito... E' dura arguzia ma ti posso assicurare che il piangere, anche se è per il mal di pancia, serve serve tanto, perchè dentro di te alla fine sai che quel pianto non è per un fottuto mal di pancia... ecco ora ho il magone UFFFA...bacio

    RispondiElimina
  2. Grazie Gio.E' che stavolta è tosta davvero.Che palle.

    RispondiElimina
  3. in questo momento ti posso dare solo un mega abbraccio virtuale :(però posso offrirti la spalla di totoro... bacio

    RispondiElimina
  4. Immagino che sia davvero poco ma ti mando un abbraccio grande!!!!Ernest

    RispondiElimina
  5. purtroppo il dolore non lo puoi evitare, te lo devi beccare tutto.. cisua!un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. un abbraccio forte forte, ma forte davvero...

    RispondiElimina
  7. un abbraccio stella!BaciottiAzzurra

    RispondiElimina
  8. .. una cosa sola, che neanche consolama non è possibile, che con chiunque parli si parli di tumoriun'amica che sembrava il ritratto della salute,quella con cui stavi ore al telefonoe l'altrae il vicino (ragazzo) con la leucemiae tua madre 20 anni fapoi tuo zio 10 anni fa,c'è qualcosa che non vac'è molto che non vachissà che cazzo respiriamoche cazzo mangiamoche cazzo tocchiamoquesto mondo che sta  diventando una cloacaper l'avidità o per la stupidità di pochi che hanno le leve del potere in manoio dico che ci dobbiamo ribellare in qualche modoo almeno non farci beccare, non dargliela vintascusa lo sfogoti abbraccio

    RispondiElimina
  9. E io abbraccio te, Giovanotta.

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.