giovedì 8 luglio 2010

Morbosa



A pochi passi dal mio ufficio c'è il giardinetto di quartiere dove ad Aprile è morto mio "cugino" Andrea.
C'è qualcosa di assurdo e morboso che mi ci porta spesso quando esco per la pausa pranzo.
Mi faccio tutto il giro o mi siedo su una panchina a leggere, ma la domanda è sempre la stessa e sempre ridicola: "chissà dove sei morto, Andrè..."
E per un attimo di nuovo a chiedermi perché e a pensare che sono stata una stronza, perché quella cena non l'abbiamo mai fatta, perché non abbiamo bevuto un'altra birra e non gli ho mai fatto vedere CasaMia.



2 commenti:

  1. Mi mancano le parole per scrivere un giusto commento in questi casi... posso solo mandarti un grandissimo abbraccio!Ernest

    RispondiElimina
  2. Stringi i denti, va avanti. Tutti rimpiangiamo qualcosa quando ci muore qualcuno a cui vogliamo bene. Un abbraccio Arguzia.

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.