martedì 12 ottobre 2010

Senza pudore



Dopo la pagliacciata al sapore di coda alla vaccinara, pajata e polenta, con la Polverini che imbocca uno sbavante Bossi e il SindacoDegliAltri che si ingozza, a Roma sono comparsi degli strani manifesti.




La faccia come il culo


Ora, forse io ho visto un film diverso, ma tutte 'ste scuse non mi pare di averle sentite.
Piuttosto ho visto uno spettacolo disgustoso, volgare e pure pacchiano.

5 commenti:

  1. Io vorrei tanto sapere chi paga quella pagliacciata? Ho tanto il sospetto che a noi cittadini romani oltre agli insulti ci tocchi anche il conto.

    RispondiElimina
  2. ahahahah cazzo ma non si vergognano proprio di niente !!!

    RispondiElimina
  3. Mia madre continuava a fissare i manifesti e dire "ma come non si vergognano... quella mente eccelsa che ha pensato a questa cosa come non si vergogna..."Poi ha detto delle brutte parole, quelle che quando le dico io si arrabbia.

    RispondiElimina
  4. ecco il giusto finale per una pagliacciata vergognosa!Ernest

    RispondiElimina
  5. utente anonimo15 ottobre 2010 00:29

    Coi soldi nostri, lmrtcclr!!!

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.