martedì 16 novembre 2010

Evidentemente non sono democratica.


Dice Rosy Bindi: «Gli elettori democratici capirebbero. Un'alleanza con Fini e Casini sarebbe in nome della Costituzione per battere la degenerazione politica a cui ci ha condotti Silvio Berlusconi».

Ecco.
Evidentemente io non sono democratica, perché no, io non capisco.
Non capisco perché mai ci si dovrebbe alleare con chi quella "degenerazione politica" l'ha permessa e anzi l'ha coscientemente voluta e cavalcata finché è stato utile e in qualche modo redditizio.
Io non mi dimentico che Fini e Casini hanno votato le leggi peggiori dell'Italia Repubblicana.
Io non posso capire perché ci si dovrebbe alleare con gente che sputa non solo sulle mie idee, ma sul mio stesso essere.
Come posso io capire la necessità di un'alleanza con un fascista e un servo della chiesa?
Come posso io capire un'alleanza con gente che sputa sulla 194, che ha partorito quello schifo di legge 40, che mi vuole attaccata a una macchina fino alla fine magari contro la mia volontà, che ha votato di tutto per salvare il capo dalla Legge? Gente che ha partorito una cosa chiamata "Bossi-Fini", che condanna alla clandestinità. Gente che del lavoro se ne frega, che voleva stracciare l'Art.18 e l'intero statuto dei lavoratori. Gente che ha premiato l'illegalità e la frode mentre il paese va allo sfascio.

Evidentemente io non sono un'elettrice democratica.

Ed evidentemente il PD è fatto da incapaci, che non riescono a capire che c'è bisogno di sinistra, non di impicci.
Alle primarie di Milano non mi pare abbia vinto il terzo polo.
Ha vinto la sinistra.
E forse sarebbe il caso di smetterla di leccare il culo ai moderati che corrono qua e là in base alle convenienze.

14 commenti:

  1. A  Milano ha vinto la sinistra per poche migliaia di voti perché sono andati a votare in quattro gatti.
    Il PD sbaglia a fare le primarie in questo modo, aperte a tutti . Le primarie servono agli elettori del PD per scegliere i candidati del PD e dovrebbero votare solo gli elettori del PD.
    Con questo bel risultato gli elettori del PD che sono almeno il quadruplo di quelli di sinistra si devono vedere appioppato un candidato che non è il loro.
    Premesso che Pisapia è un signor galantuomo e potrebbe fare meglio di Boeri, chi li convince gli ex democristiani che votano PD a votare per un comunista?
    Lo dobbiamo fare per togliere di mezzo De Corato? E' un motivo valido.
    E allora perché tu non vuoi allearti con Fini e Casini per togliere di mezzo Berlusconi?
    Ciao : )

    RispondiElimina
  2. Il PD ha deciso di fare le primarie e il suo candidato le ha perse. Come in Puglia. Questo è quanto. Se a votare ci sono andati quattro gatti, vuol dire che i problemi del PD sono ben più gravi di quanto io stessa non creda.
    Per quanto riguarda Fini, non mi alleerei conun fascista manco sotto tortura. E non mi alleerei mai con chi c'ha messo 15 anni per capire che non stava governando con una brava persona.

    RispondiElimina
  3. concordo pure io.

    non comprendo questa sete di potere del PD.

    da solo non ho la maggioranza quindi mi alleo con chiunque mi dia la possibilità di accedere agli scranni di governo...

    ma perchè mai ?

    RispondiElimina
  4. Perché mai?
    Perché se al governo ci sei tu non ci può stare il tuo peggior avversario, Berlusconi, e questo è già un risultato niente affatto disprezzabile.
    Se poi quando sei al governo riesci anche a fare qualcosa di utile per i cittadini, tanto meglio, ma devi saperti accontentare dei piccoli passi.
    Le rivoluzioni si fanno con i fucili non con le leggi in Parlamento.
    A chi non si contenta del poco può capitare di stare cinque anni fuori del Parlamento, facendo così il danno e non l'utile dei propri elettori.
    Ciao : )

    RispondiElimina
  5. 2001: DEPENALIZZAZIONE FALSO IN BILANCIO
    2002: LEGGE CIRAMI - LEGGE FRATTINI SUL CONFLITTO D'INTERESSI
    2003: LODO SCHIFANI
    2003: DECRETO-SALVA RETE 4; INCENTIVO PER L'ACQUISTO DEL DECODER
    2004: LEGGE GASPARRI
    2005: LEGGE EX CIRIELLI
    2006: LEGGE PECORELLA; LEGGE ELETTORALE (PORCELLUM)
    2008: LODO ALFANO
    2009: SCUDO FISCALE

    Diciamo che allearmi con uno che ha votato 'sto schifo non mi fa credere nemmeno per un attimo che si potrebbe fare "l'utile per i cittadini", tutt'altro.
    Fini un paio di mesi fa ha urlato, strepitato, blaterato e poi ha votato la fiducia al suo capo.
    Mi basta questo per non volerci dividere manco un caffè annacquato.

     

    RispondiElimina
  6. Ah, ovviamente il caffè di cui sopra non lo prenderei manco con Casini, servo della chiesa, che pretende di decidere sulla  mia  pelle della mia vita (legge 40, legge 194, eutanasia...) 

    RispondiElimina
  7. Chi ha parlato di caffè?
    Il caffè si prende con gli amici.
    Con i nemici ci si allea, se serve allo scopo.
    Se non aiutiamo Fini a far fuori Berlusconi, dovranno tornare, lui e Casini, con la coda tra le gambe da Berlusconi e portare a lui i loro elettori.
    Berlusconi rivincerà le elezioni e si farà eleggere presidente della repubblica.
    E direi che te lo meriteresti, se non fosse che dovrei sorbirmelo anch'io.
    E così mentre tu aspetti che arrivi il gatto rosso, perché quello nero non ti piace, i topi berlusconiani ballano.
    Ciao : )

    RispondiElimina
  8. Inutile, non mi convicerete mai che la merda è buona.
    Non credo che per battere Berlusconi ci si debba unire ai suoi alleati (ai suoi servi, perché questo sono), ma si debba fare Politica, senza giochetti e senza vendere le proprie idee.

    Tu ti chiedi come convincere i democristiani che votano PD a votare "un comunista", io mi chiedo come convincere gente come me a votare fascisti e preti.

    Per mia fortuna ora ho un'alternativa e finalmente posso andare a votare senza turarmi il naso, ma convinta di dare il mio voto a chi lo merita.

    RispondiElimina
  9. Leggendo il tuo blog ho visto che sei romana e ho il sospetto che un po' lo stai rimpiangendo Rutelli.
    Le alleanze non si fanno con gli amici, ma con i nemici.
    Mai sentito parlare del Patto Molotov-Ribbentrop tra Stalin e Hitler?
    Berlusconi vince perché si allea con la Lega e i fascisti che tra loro non si possono vedere. Lui le alleanze le sa fare e vince le elezioni.
    Noi invece vogliamo fare come dice De Coubertin: "L'importante non è vincere , è partecipare!"
    Ciao : )

    RispondiElimina
  10. Rimpiango il primo mandato di Rutelli, ma ancora mi vergogno di averlo votato la scorsa volta. Leggi bene, così scopri quello che penso sulle votazioni per il sindaco di Roma.

    RispondiElimina
  11. a Milano ci siamo presi una piccola soddisfazione. Per il resto la penso tanto come te, come sai bene!!! vincere alleandosi con quelle merde sarebbe una sconfitta ancora più grossa. Il nemico non è solo Berlusconi....

    RispondiElimina
  12. vincere alleandosi con quelle merde sarebbe una sconfitta ancora più grossa

    Ancora più grossa di che cosa? Tutta un'area politica che è rimasta fuori dalla Camera dei deputati è la sconfitta più grossa che possa esistere.

    Chiariamo il senso dell'alleanza che deve essere fatta con Fini.
    Il giorno che deciderà di votare contro Berlusconi, si dovrà concordare con lui un governo che affronti l'emergenza economica mentre il Parlamento deve lavorare alla legge elettorale e a quella sul conflitto di interessi in modo che sia chiaro che chi è padrone di televisioni e giornali non possa essere eletto in Parlamento.
    Dopo, si va a votare, e ognuno per sé.
    Ciao : )

    RispondiElimina
  13. Il fatto è che con la Lega e Berlusconi ci siamo spostati talmente a destra e siamo affondati a tal punto nella melma che persino un ex-democristiano e un ex-fascista (ex... sarà poi vero che il lupo perde il pelo ma non il vizio?) sembrano dire cose di sinistra, o perlomeno di decenza. Sembrano. 
    Le prospettive sono tutte falsate. E in Italia si dimentica comunque toppo in fretta.

    Ross

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.