mercoledì 24 novembre 2010

Io tifo Studenti






E non venitemi a rompere le palle con la non violenza e bla bla bla, che questi ci affamano, ci ammazzano di lavoro, ci lasciano per strada, quasi la loro violenza fosse giustificabile.

5 commenti:

  1. daje!
    ho appena finito di scrivere la stessa cosa!!

    RispondiElimina
  2. Non è questione di pacifismo o meno, solo che se usiamo la violenza poi diamo loro il pretesto di farcene cento volte tanta. Cossiga docet.

    Entrare nel Senato comunque non è violenza. ;)

    la Volpe

    RispondiElimina
  3. Volpe, la saggezza è in te.
    Ma du' ova a quelle merde le avrei tirate volentieri. :D

    Giovanotta, DAJE!

    RispondiElimina
  4. La misura è colma.
    Questi ragazzi si sono posti il giusto obiettivo: il palazzo del potere. Chi ne abita le stanze si è già preso un po' di paura (la Gelmini è terrorizzata dal suo primo giorno di ministero, e vabbè, ma anche il più solido Tremonti mi sembra mostrare non leggeri segni di cedimento).  Adesso occorre fare quadrato attorno agli studenti e stringere in un'unica rete le maglie della lotta di tutti gli sfruttati, per la scuola e l'università, il lavoro, l'immigrazione, la dignità delle donne. Solo stando uniti possiamo spazzarli via e riprenderci tutti i diritti che ci spettano.

    Ross

    RispondiElimina
  5. ah sì due uova.. ma facciamo anche due casse di uova..

    volpe è saggisssssimo, trooooppoooo ;P

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.