lunedì 13 dicembre 2010

Puttana, te la sei cercata.


La scusa più amata dagli stupratori è "quella se l'è cercata".

E' un grande classico.
Se hai la gonna corta o porti una  maglietta un po' più scollata, sei una che "gioca col fuoco" e se vieni stuprata è perché tu hai provocato lo stupratore. L'hai indotto in tentazione e non puoi stare tanto a lamentarti.

Non è che questa sia una grande scoperta, ma adesso finalmente ce lo dice anche Monsignor Arduino Bertoldo, Vescovo Emerito di Foligno.

Il simpatico emerito pezzo di merda dice che "Se una donna cammina in modo particolarmente sensuale o provocatorio, qualche responsabilità nell'evento la ha e voglio dire che dal punto di vista teologico anche tentare é peccato. Dunque anche una donna che camminando o vestendosi in modo procace suscita reazioni eccessive o violente, pecca in tentazione".

Questa per me è istigazione allo stupro e ovviamente è una perla donataci da
pontifex.roma

Mi chiedo quando ci diranno che se un uomo ammazza una donna è perché lei ha scotto la pasta.

15 commenti:

  1. Se uno dice una stronzata e gli viene spaccata la faccia qualche responsabilità ce l'ha, non trovi?
    E' che i coglioni mi tentano alla testata sul naso e, come tu ben sai, dal punto di vista teologico anche tentare é peccato...

    RispondiElimina
  2. Ma magari mi capita davanti, Amico Russo...

    RispondiElimina
  3. Perchè la donna è il diavolo!!! C'ha le tette? Tenta! C'ha il culo? Tenta! C'ha la....? Tenta due volte! S'è magnata la mela? Tenta tre volte! E allora lo vedi che la donna è satana!!!
    Faccio solo un'ultima riflessione. Visto che siamo tutti figli di una mamma e la mamma è donna e la donna è satana, allora anche i pretacci sono figli di satana e quindi demoni anche loro. Meditate pretacci, meditate!

    RispondiElimina
  4. Hai scritto questo post, te la sei cercata.

    RispondiElimina
  5. Ecco, lo sapevo che me dovevo sta zitta.

    RispondiElimina
  6. Si ma se mi passa davanti uno con un culo da paura in un paio di jeans che gli stanno da favola io mica lo stupro, però lui mi tenta...

    Cmq mi tenta anche il naso di Monsignor dei miei coglioni, ci vedrei bene sopra il mio mattarello...

    Amica come lo vedi tu?

    RispondiElimina
  7. avete già scritto il mio primo pensiero :
    " questo ci tenta a legnarlo di brutto"

    RispondiElimina
  8. Ci sono persone che non hanno ancora capito la differenza fra fare una cosa non furbissima (tipo andare vestiti solo di piume di struzzo e stivaletti rosa in una sede di Forza Nuova) e "andarsela a cercare". La differenza sta nel fatto che la seconda cosa è stupida in qualsiasi mondo possibile, mentre la prima è stupida solo in questo mondo pieno di intolleranti del cazzo. Io mi rifiuto di accettare il fatto di non potere andare in giro in minigonna e tacchi perché il resto dell'umanità potrebbe guardarmi storto.

    la Volpe

    PS: non a caso la polizia mi ferma continuamente, specie quella aeroportuale

    RispondiElimina
  9. Ho bisogno di un boa di struzzo, comunque.

    RispondiElimina
  10. Ah, La Volpe, il punto è: come stai messo a ceretta? No, perché minigonna, tacchi e pelazzi non riesco a gestirli.

    Simo!!!!!!!!!!!!!!

    Amica, io continuo a dire che voglio incontrare l'emerito. 5 minutes alone (erano i Pantera=)

    RispondiElimina
  11. Mi ricordo che, quando facevo il liceo, era uscita una sottospecie di legge che se indossavi in jeans non poteva essere considerato stupro.

    RispondiElimina
  12. Buon 2011 cara la mia Arguzia, possa davvero e di nuovo un calice di vino unirci tutti come nell'anno passato...

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.