martedì 11 gennaio 2011

Aiuto


Il SindacoDegliAltri, come dice la Punzy, non ne fa una giusta manco per sbaglio.

Ha riempito le aziende municipalizzate romane di amici
camerati, NAR e una cubista, ha detto tutto e il contrario di tutto, ha messo una tassa sul turismo (che in effetti in una città che di quello campa ci voleva proprio) e via così.

E pensare che era tutto tronfio e fiero: sono il miglior podestà sindaco degli ultimi 150 anni! Riempio buche, evito allagamenti, gli autobus arrivano in orario eia eia ala la!

Solo che poi ci sono i bolscevichi del Sole 24 Ore, che hanno fatto questo sondaggio (indubbiamente somministrato solo alle zecche, mica alla gente per bene) secondo cui il gradimento per il SindacoDegliAltri sarebbe in caduta libera.
Oddio, diciamo che per risparmiare  i soldi del sondaggio sarebbe bastato mandare un apprendista giornalista sondaggista in giro per la città (ovviamente gratis, altrimenti che apprendimento sarebbe) ad intervistare un poveraccio che gira in motorino e si sfonda schiena e sospensioni ogni giorno, una mamma che deve mandare i figli al nido privato perché quelli
pubblici il SindacoDegliAltri li schifa o qualche disgraziato che dalla periferia prova ad arrivare in centro coi mezzi pubblici.

Comunque mi sa che il colpo è stato durissimo e il SindacoDegliAltri ha deciso di
azzerare la giunta comunale.

Ovviamente rimanendo col culo ben incollato alla sua poltrona, non c’è nemmeno bisogno di dirlo.  
O forse no, visto che qualcuno sostiene che il tutto sia una mossa per tirarsi fuori da Roma, che palesemente non è in grado di amministrare, per entrare nel governo, magari al posto di Bondi (e qui altro che Pompei, come si dice a Roma, so’ cazzi amari).

Quello che pare certo è che il SindacoDegliAltri ha già in mente il nome del suo vice: Bertolaso.
Quello dello scandalo del G8 alla Maddalena.

Quello indagato per traffico illecito di rifiuti e truffa ai danni dello stato per la crisi in Campania.
Quello che ha bisogno di massaggiatrici esperte.

Certo, come dice un amico blogger, tutto questo sarebbe meno tragico se non avessimo il peggior centrosinistra degli ultmini vent''anni. Ma la sola cosa che dico io mentre leggo questo scempio è: povera Roma mia.

Ah, quasi dimenticavo. Grazie al genio del male che ha pensato bene di candidare Rutelli. Complimenti, un'ottima pensata.

4 commenti:

  1. si purtroppo vedo nel futuro Bertolaso... un futuro decisamente nero
    un saluto
    Ernest

    RispondiElimina
  2. il problema è sempre quello ... da qualunque parti la vedi sempre nel culo la prendi. Mancano le alternative

    RispondiElimina
  3. E' vero, candidare Rutelli fu una minchiata atomica, ma il 54% delle preferenze che prese Alemagno al ballottaggio chi glielo diede, gli astigiani? I baresi? I ferraresi?

    il Russo

    RispondiElimina
  4. E te pure c'hai ragione,
    MA limortaccideRutelli non ha avuto manco i voti dei romani che lo stesso giorno avevano votato Zingaretti!
    Comunque contro quella merda avrebbe vinto chiunque, pure io.
    Tranne Rutelli.
    Non riesco a smettere di pensare che magari il piddì ha deciso a tavolino di perdere Roma.
    Mi sfuggono le ragioni, ma diciamo che non lo escludo a priori.

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.