martedì 5 aprile 2011

Stavo solo scherzando


Forse ai non romani è sfuggito il battutone della Polverini sui tunisini.

La presidente (il minuscolo è chiaramente voluto,) della Regione Lazio, quella che saluta romanamente la vittoria (o faceva solo "ciao ciao" con la manina?), quella che imbocca Bossi, quella che va a cavalcioni in curva nord insieme a gente quantomeno discutibile, quella che viveva (mo' ci sta l'ex marito, dice) in una casa popolare a San Saba, uno dei quartieri più belli e cari di Roma per meno di  400€ al mese, è andata al Circolo Canottieri Lazio, per presentare il progetto Tevere Rangers (40 volontari che monitoreranno il Tevere).

Essendo lei sostanzialmente quello che qui da me si chiama "bora scatenata", non s'è saputa tenere ed ha tirato fuori il lato più becero e volgare della sua personalità: "Salutateci i Tunisini", ha detto.
E non è che è stata fraintesa, perché c'è il video: ha salutato col cappellino, s'è sistemata i capelli e sorridendo ha detto "salutateci i tunisini".

Ovviamente "stavamo solo scherzando, come fanno le persone normali".
Mi chiedo quale sia il concetto di "normale" nella testa della Polverini: razzista? Fascista?
Non c'è niente da fare, certa gente non riesce a nascondersi troppo a lungo.
Come cantavano i 99 Posse
"non ti fai vedere in faccia, non serve a niente
con la tua puzza di merda ti distinguo tra la gente
"






http://tv.repubblica.it/static/swf/z_adv_player.swf

Nessun commento:

Posta un commento

Sproloquia pure tu.