giovedì 13 ottobre 2011

Buone notizie

Vi ricordate il "giornalista" che sosteneva che l'elezione di Miss Trans fosse un problema di ordine pubblico e che si rifiutava di mandare in onda le immagini del concorso?
Sull'onda della rabbia qualcuno di noi scrisse all'Ordine dei Giornalisti della Toscana un esposto nei suoi confronti.

Be', ieri sera mi arriva una mail che mi informa dell' "apertura di un procedimento disciplinare".

Questo sarà l'esempio che farò ogni volta che qualcuno verrà a dirmi "ma che scrivi a fare, ma perché ti incazzi, tanto non serve a niente".

E ora aspettiamo il verdetto.

2 commenti:

  1. E' un'ottima cosa, ma vorrei ricordare ai rompicoglioni che indichi di sopra, che potrebbero poi dire "vedi? non è servito a un cazzo" qualora non prendessero alcun provvedimento nei suoi confronti, che noi dobbiamo continuare a spaccare le palle fino a che non lo faranno.

    Studiate un po' di storia del movimento per i diritti civili in USA, porco il clero!

    RispondiElimina
  2. A me lo dici? Io spacco sempre!
    E porco il clero anche a te :D

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.