venerdì 7 ottobre 2011

Istigazione al femminicidio bis.

Qualche tempo fa Magalli durante "Se a casa di Paola" su Rai 1 disse: 
" Io penso anche a quei poveri uomini, che lasciati dalla donna che amavano disperatamente cercano il chiarimento non per ammazzarla, ma per ricucire un rapporto e magari si sentono dire 'io ti ho sempre tradito, perché tu sei uno scemo, impotente e mi fai schifo' e in quel momento perdono la brocca e l'ammazzano. E vabbè, che gli vuoi di'? [...] esiste l'attenuante della provocazione... tante volte questo crinale si supera non perché uno è cattivo, ma perché te ce portano e quindi poi quello paga il suo debito, per carità... lo paga... però..."
Insieme a molte altre donne e uomini gli scrissi per cercare di fargli almeno intuire la pericolosità e la violenza delle sue parole, anche perché pronunciate in quella sede.
Rispose la stessa cosa a tutt*: avevamo frainteso.

Oggi Mediaset sembra non voler essere da meno e durante un'altra favolosa puntata di Forum Rita Dalla Chiesa (quella stessa che lasciò che si prendessero per il culo i terremotati e i morti de L'Aquila, per intenderci) ci fa sapere che se tu tradisci tuo marito (nel caso specifico con tuo cognato) e lui poi ti picchia, le botte che ti prendi non sono poi molto rispetto all'umiliazione che lui ha subito:

"Due schiaffi a lei in confronto al danno morale che ha provato lui non sono niente"

Te la sei cercata.
Te lo sei meritato.
L'hai provocato.
Gonna troppo corta.
Maglietta troppo attillata.
Condotta non irreprensibile.
Gelosia.
Raptus.

Vi ricorda niente?

No, perché a me vengono in mente le centinaia di donne maltrattate, umiliate, picchiate, stuprate, uccise da chi evidentemente credeva che il proprio personalissimo "danno morale" fosse più importante di due ceffoni.
E intanto, ad ora, siamo a centonove (1 0 9) donne morte ammazzate dall'inizio dell'anno.



Comunque, io ho scritto a Forum (scriviaritaforum@mediaset.it):

"Due schiaffi a lei in confronto al danno morale che ha provato lui non sono niente"
Forse Rita Dalla Chiesa non sa che sono morte ammazzate CENTONOVE donne dall'inizio dell'anno.
Uccise da chi credeva che due schiaffi non fossero niente.
Chiedo immediate e pubbliche scuse, quantomeno per un senso di vergogna che dovrebbe pervadervi tutti.
Saluti,
Arguzia.


AGGIORNAMENTO
Sul Corriere della Sera c'è la risposta di Dalla Chiesa.
Vale la pena leggerla tutta.

Gli schiaffi mai. Nè a un uomo né a una donna. Si litiga, ci si sbrana, ci si urlano in faccia le cose più forti, più cattive, quelle che magari non abbiamo mai pensato…. Ma lo schiaffo, no. E’ segno di impotenza intellettuale, di debolezza. Questo è quello che normalmente ci diciamo fra amici quando si parla di corna e tradimenti.
A Forum, però, l’altro giorno è arrivata una signora che accusava il marito di averle dato due violente sberle. L’aveva trovata, tornando a casa, a letto con suo fratello. Di lui. E lì sono partiti gli insulti e gli schiaffoni a tutti e due.
Per tutta la puntata ho cercato di rimanere sulla mia posizione iniziale, della serie che le donne non si toccano mai, nemmeno con un fiore. E che la violenza è roba da coatti, e che ci sono parole o silenzi che fanno molto più male. Poi, arriva il giudice che respinge la richiesta di risarcimento da parte della signora.
E, allora, quasi liberata dal mio senso di responsabilità mediatica, dico che forse… quei due schiaffi sono stati niente rispetto al tradimento subìto dal marito. Tua moglie che ti tradisce con tuo fratello è qualcosa che ti marchia a vita.
E’ un danno psicologico gravissimo che risulta indigesto anche a chi, come me e tanti altri, ha sempre detto “parliamone” in modo civile.
Anche se, nel tradimento, c’è sempre molto poco di civile……

"Liberata dal senso di responsabilità mediatica"?
Come si dice qui da me, la sta buttando in caciara, ponendo l'accento sul dolore che causa un tradimento e dimostrando di non aver minimamente capito perché tante persone abbiano trovato violente e vergognose quelle sue parole.

La violenza, Rita mia, non è semplicemente "roba da coatti". La violenza è una cosa orrenda che esiste anche nelle "famiglie per bene", quelle con le mogli col filo di perle e i mariti in giacca e cravatta. Nelle famiglie con le lauree e i master. Nelle famiglie di ricchi professionisti stimati e affermati.

Questo continuo minimizzare, giustificare, cercare scappatoie è colpevole quanto la mano che picchia.

E se pensate che sono esagerata, pensate a quante volte avete sentito una donna picchiata dal marito/compagno/fidanzato dire "eh, ma è anche colpa mia, perché io ho fatto questo e quello".

È anche grazie a queste minimizzazioni che troppe donne ancora restano nella casa del loro aguzzino e hanno paura di denunciare o peggio pensano di meritarsi quella violenza.

Penso che fino a quando non si arriverà a capire che le parole hanno un peso, che sono importanti e che vanno sempre ben ponderate, soprattutto da chi, come Dalla Chiesa, ha un "ruolo" pubblico, allora cambiare le cose sarà sempre più difficile.

6 commenti:

  1. Forum è orribile... purtroppo i miei lo guardano e mia madre è costantemente infuriata con RDC perché è sempre contro le donne... e i casi (e i figuranti) sono scelti ad arte per dipingere, regolarmente, le donne al loro peggio.
    In questo caso comunque non concordo col concetto, ovviamente (mai giustificare la violenza e l'abuso fisico), però è vero che un tradimento fa molto male alla persona (uomo o donna) che lo subisce, e fa più male di uno schiaffo.
    Detto questo RDC è ingiustificabile :)

    RispondiElimina
  2. Io invece preferirei che A andasse a letto con un'altra piuttosto che prendere botte.

    RispondiElimina
  3. Se fossi credente esclamerei: Oh Signore!
    Non essendolo non dico cosa mi viene da dire quando leggo queste cose.
    Quello che questi due tristi personaggi hanno detto è gravissimo per ciò che c'è nelle loro parole e oltre.
    E' un dire alle donne di stare al loro posto, quello creato dagli uomini maschilisti, dalla chiesa e dal fascismo...
    Devi essere una brava bambina o vai a rinfoltire il numero delle 109 morte dall'inizio dell'anno. E te lo sei cercato.
    Tutto questo è di una violenza così sottile che si rischia di non vederlo ma ferisce, come quando ti tagli le dita con un foglio di carta...
    Dopodiché uno schiaffo non deve fare male fisicamente per essere doloroso, umiliante, fuori luogo, violento e indecente.
    Come il "tradimento" (perchè pure qui si apre un lungo capitolo su cosa intendiamo)non fa male fisicamente ma in altri luoghi.
    Il messaggio che viene mandato è che una donna si può picchiare se è il caso, oltre tutto ciò che è consentito farle.
    Ora, sono più incazzata di ieri e di prima...che brutto autunno!!!!!
    Riccioli Neri

    RispondiElimina
  4. Questa è l'arretratezza culturale italiana, ed il modello che viene veicolato in modo ossessivo. In quasi tutti i posti del mondo gli uomini godono di vantaggi di prospettiva nei confronti delle donne, ma in Italia la cosa è a dei livelli aberranti.

    RispondiElimina
  5. E poi dici che non devo sentirmi una merda?

    RispondiElimina
  6. scusate, forse la tv voleva mandare quel concetto ("meriti di essere picchiata"), ma io no.

    so bene che non bisogna far passare NIENTE in questa tv piena di m***a sessista che ci ritroviamo.

    però lasciatemi dire che IN UN UNIVERSO PARALLELO, se giudicassi la stessa vicenda scambiando i ruoli (come cerco di fare sempre) - se immaginassi una donna tradita che dà uno schiaffone al fedifrago: per me ci starebbe.

    non sarebbe giustificabile, non sarebbe consigliabile, non sarebbe nemmeno giusto: ma visto che siamo umani ci capita di reagire in modo inappropriato quando si viene feriti. il "danno morale" altro non è che una ferita psicologica.

    poi per me un uomo, essendo fisicamente più forte di una donna (generalmente, non sempre) deve imparare fin da piccolo a non alzare MAI le mani su chi è fisicamente più debole di lui (che sia una donna o un altro uomo o un bambino).

    mi dispiace se questa opinione sembra da sessista, non credo di esserlo! per nulla.

    comunque credo che il problema di forum sia che 1) RDC è maschilista 2) si mischiano chiacchiera da bar (i due schiaffi che "non sono niente") e sentenze giuridiche, confondendo volutamente le acque...

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.