giovedì 1 dicembre 2011

Levategli il vino reloaded

Nella "polemica" sulla natalità di Libero non poteva mancare lui, Nicolas Farrel. In molti, anzi, quasi lo chiamavano.
Per gli sventurati che non lo conoscessero, è un vecchio ubriacone maschilista, fascista, sporco per sua stessa ammissione e che s'è inventato tutta una storia assurda con una trans a Soho che francamente ricordava troppo Lola dei The Kinks. 
Se un tale Prefe non avesse chiuso il blog avreste materiale perpetuo, ma almeno c'è Scaricabile.

Comunque, vi consiglio di cercare i vecchi articoli, sono illuminanti.

Questo si chiama: "Casalinga, colta, con 5 bimbi. Mia moglie è una marziana" e presenta vecchi cavalli di battaglia di Farrel, come i polli di allevamento e le mutande sporche.
Davvero.
Lui è uno che se deve fare un esempio di donna che lavora non riesce a trovare altro che "passare la vita montando elettrodomestici in fabbrica o tagliando le teste ai polli in allevamento", come se non ci fosse altro. Che ne so, fare la segretaria, la giudatrice di tram, la neurochirurga e roba simile.
Quella delle teste dei polli è una sua ossessione. Ce la infila sempre. Se deve parlare male delle donne lavoratrici, c'è sempre di mezzo una testa di pollo.
Che poi, che lavorano a fare 'ste femmine, cosa andranno mai cercando dalla vita che non possono trovare stando chiuse in casa a badare a marito e figli? 
Possedere 20 paia di mutande piuttosto che due, una acconciatura diversa ogni settimana? È libertà questa?
No. Forse non è libertà, ma è decisamente igiene. Insomma, la settimana è fatta di sette giorni e con due mutande non si va lontani. A meno che non si viva in una colonia di nudisti, ma che io sappia la Romagna non ne ospita molte. Sull'acconciatura non mi pronuncio perché perderei quel briciolo di credibilità che ancora possiedo.

L'altra enorme ossessione di Farrel sono comunisti e femministe (oh, Nick, se solo tu mi conoscessi!) e infatti il declino del paese ha i suoi due colpevoli: il '68 e il femminismo, che stanno spopolando il paese:

Ecco la tragica realtà: non c’è bisogno del suicidio assistito in Italia perché l’Italia si sta suicidando da sola. Qui, dal ’68 e la nascita del femminismo in poi, gli unici a fare così tanti figli, a parte questa bizzarra coppia anglo-romagnola, sono i fedeli di Allah.Ai tempi di Mussolini Benito la Signora Farrell, fu Camerani [ehm, Nick, se scrivi "fu" così pare che è morta. Giusto per la cronaca, eh], sarebbe stata premiata e gli ufficiali militari le avrebbero data il saluto romano per strada. Oggi, invece, fare cinque figli è vista come un crimine contro l’umanità. Così, le dicono «ma come ti permetti?» , e «vergognati», e «i soldi dove li trovi?». Ecc. Per questi parsimoniosi saccenti moralmente superiori, il mondo si soffoca di troppa gente. Non c’è spazio. Non c’è cibo. Non c’è denaro.
C'è da chiedersi che razza di persone frequenti questa "bizzarra coppia anglo romagnola", perché a me non verrebbe mai in mente di dire a una madre di cinque figli "come ti permetti" o "vergognati". Effettivamente mi chiederei qualcosa su come riescano ad arrivare a fine mese, ma me lo terrei per me o al massimo ne parlerei con le amiche davanti a una birra. E comunque sarei troppo impegnata a chiedermi come possa una persona sana di mente stare con uno così. 
In Italia, come in Occidente, ha trionfato un’alleanza satanica (lo dico da agnostico) contro la vita e pro la morte di tutti coloro per cui i bambini sono una rottura di palle troppo costosa e un impedimento disumano al divertimento, di tutti insomma per cui la ragione d’essere dell’Uomo non è fare i figli ma fare lo shopping. Fra i componenti principali di questa alleanza spicca, ovviamente, l’armata intera di derivati tossici del comunismo per cui la natura morta è più sacra di quella viva. Ma il popolo si sinistra non ha l’esclusivo [sic].
Ora, lasciamo stare la sintassi perché non ne potremmo uscire: alleanza satanica? Derivati tossici del comunismo?
Ma davvero questo è un giornalista? Insomma, cos'ho io meno di lui? Perché nessuno mi vuole pagare per scrivere stronzate? Ne scrivo a pacchi, pagatemi! Se non avessi dei principi manderei a Libero il mio curriculum.
Secondo questi appassionati della vita sterilizzata, la legge cinese che permette un figlio unico è un bel passo avanti ma non basta. Per salvare il pianeta dall’inquinamento umano, ci vorrebbe anche una legge sovranazionale gestita dalla Corte dei Diritti Umani che proibisca completamente tutta questa «produzione irrazionale» di figli e che prevede come sanzione la pulizia umana cioè: lo sterminio di massa dei colpevoli e dei figli da loro prodotti. Sì, ok, c’è troppa gente in giro (specialmente di sinistra!). All’epoca di Gesù Cristo la popolazione globale era, si stima, circa 35 milioni. Nel 1800, era 1 miliardo. Nel 1940, era 2,5 miliardi. Entro il 2050, secondo l’Onu, sarà 9,5 miliardi. Ma il problema della sovrappopolazione esiste (se esiste) in Oriente ed in Africa, non in Occidente. E sicuramente non in Italia.
Vita sterilizzata, pulizia umana, sterminio di massa, Gesù... io sono terrorizzata dal mondo che immagina quest'uomo, io non riuscirò a dormire pensando alla Corte dei Diritti Umani che vuole proibirmi di figliare o uccidere me e la mia prole.
Prosegue il suo delirio con gli immancabili numeri sulle pensioni, su deliri sulla colpevolezza sua e della Carla nell'ostinarsi a fare figli e non riesce ad evitare una nota razzista che non c'entra niente e conclude donandoci una rara perla sulla vita umana, "maledetta ma meravigliosa":
 Certo, essendo «colpevole» con la Carla del reato di «produrre» cinque bambini, mi sento preoccupato. Ho paura del mondo e com’è messo, di questa crisi economica, delle tante guerre, e della tanta sofferenza. Ho paura della debole mentalità dominante in Italia e sì, naturalmente, di musulmani e cinesi. E ho paura di me stesso e com’è sono messo. Ho 53 anni e quando la gente vede la Carla in giro con me e i nostri figli chiede: «E lui chi è? Il nonno?» Camperò? Per quanto? Ho paura di un’altra cosa: ma come mi sono permesso di «condannare» cinque bambini innocenti a questa vita, sapendo bene di che cosa si tratta? Nascono, crescono, muoiono. Poi? La Carla è credente. La fede ce l’ha. Io non escludo Dio ma se c’è che c’entra? Ma questa è la vita. Questa cosa maledetta ma meravigliosa. E i bambini non sono una spesa ma una risorsa. Quindi, benvenuto Giovanni Maria Farrell, detto «Fidel», a questo mondo. Evviva l’Italia! Evviva la vita!
Evviva!

1 commento:

  1. Come detto su facebook, se Farrel e compagni mi danno un vitalizio di 3000 euro al mese li faccio tranquillamente 5 figli, sempre che mi riesca naturalmente, altrimenti con la legge 40 così com'è, mi dovrebbero dare 8000 euro a botta per farmi fecondare in svizzera.
    Ma visto che a 3000 euro al mese, non ci arriviamo in due quando anche io riesco a lavorare a tempo pieno, che se figli troppo ti licenziano, che per mandare un figlio al nido devi vendere un rene ecc...
    Mi sento molto offesa da questo tipo, molto moltissimo!
    Deve solo sperare di non capitarmi mai a tiro!

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.