sabato 18 febbraio 2012

Sfiga, merito, berlusconismo.

Non ho intenzione di commentare le schifose parole pronunciate da Straquadanio.

Quello che mi "interessa" è cercare di capire cosa sia successo negli anni in questo paese.
Immaginate gli anni settanta. Anche allora il Parlamento era pieno di gentaccia, ma in qualche modo quella gentaccia conservava un briciolo di pudore.
Certe boiate non si dicevano con tanta nonchalance. E quando si dicevano, non passavano inosservate quasi fossero parte del gioco e soprattutto, venivano denunciate con forza.

Esternazioni come questa fanno parte di quelle cose che si possono anche pensare, ma che è bene non dire ad alta voce, se non altro per quel senso di vergogna che in fondo è in tutti noi.

Ma questo accadeva anche negli anni ottanta/novanta. 
Perfino quelli lì, che siamo abituati a portare come termine di paragone col peggio, non mi pare siano arrivati a darci continuamente e con tale malcelato disprezzo dei coglioni perché guadagnamo poco, perché siamo precar*, perché siamo fuori corso. O delle cozze, perché siamo donne di sinistra. O chiamarci mignotte, froci, impotenti perché la pensiamo diversamente. Se ci pensate troverete altri mille esempi pertinenti.

Questo fino a quando il berlusconismo è entrato nel paese.
E non sto parlando di Berlusconi, ma di un modo di fare e di pensare che nel tempo è stato accettato e dato per normale a destra e a sinistra e che è nato e si è sviluppato con l'entrata in politica di Berlusconi e dei suoi.

Il fatto che un tizio qualunque -perché fino a qualche tempo fa non sapevamo nemmeno che Straquadanio esistesse- si permetta di dire ad alta voce e pubblicamente che a guadagnare 500€ al mese sono "poche centinaia di migliaia di sfigati" e che non contento affermi che lui si è "stancato" di sentirsi dire "vai a dirlo a chi guadagna meno di 500€ al mese", è segno del declino ormai inarrestabile della politica italiana, che sta velocemente e inesorabilmente raggiungendo il suo punto più basso.

6 commenti:

  1. Allora sono una sfigata!
    Il mio contratto è scaduto ieri e quindi passo da 1.150 euro al mese a niente!
    Forse non proprio niente perché faccio le feste di compleanno, magari mi capiterà di girare uno spot, di fare il video di un matrimonio o di uno spettacolo, ma per dei mesi neanche arriverò a 500 euro...
    Su quella gente dovrebbe piovere zolfo!

    RispondiElimina
  2. e lo sapevamo che i danni si sarebbero risentiti anche dopo B. uscito (almeno per ora) di scena..
    del resto basta ricordare il livello dei dibattiti in tv, le esternazioni di taluni e talune, gli urli, gli insulti..
    quando si ha come premier quello che abbiamo avuto e un parlamento che per metà vota sì a Ruby nipote di Mubarak, anche uno Straquadanio si sente autorizzato a dire quello che dice
    Non so perché in questi casi la mia reazione istintiva (non dovrei lo so) è questa..
    http://www.youtube.com/watch?v=giG5t18PUoE&feature=related

    RispondiElimina
  3. Giovanotta, quello ci sta sempre bene!

    RispondiElimina
  4. è cambiato il paese direi, anche le "gente" è peggio di prima quindi di conseguenza anche chi governa è peggio... molto peggio.

    RispondiElimina
  5. è proprio questo il problema la gente si è abituata.
    E chi ha qualcosa da dire è solo un inutile contenstatore e se a questo gli girano i coglioni e magari scende in piazza allora è giusto sbatterlo in galera. Con la benidizione di tutti

    RispondiElimina
  6. scusa sono SimoAcab connesso con un altro utente

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.