sabato 19 maggio 2012

Due ore e quarantacinque minuti

Due ore e quarantacique minuti è il tempo che Il Corriere della Sera ci ha messo prima di creare una galleria fotografica con le immagini di una ragazzina di sedici anni uccisa da una bomba mentre stava entrando a scuola.

Questo non è giornalismo, è sciacallaggio.

E a Riotta, che su twitter si sforza di dirci che siamo noi ad essere messi male, che il Corriere fa informazione e che con quelle immagini private date in pasto ad un pubblico che vuole sempre più sangue e sempre più tragedia, vuole far vedere i volti di "un simbolo della lotta alla mafia" , io  non so come dire il mio disprezzo.

2 commenti:

  1. sono senza parole persino io..

    RispondiElimina
  2. Concordo, i cosìdetti grandi dell'informazione (cosìdetti e il termine giusto) vivono sulle disgrazie, pensano solo a spettacolarizzare la morte e il morboso ...informazione malata che rifiuto.

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.