domenica 13 maggio 2012

Marciate affanculo

Brutti.
Quelli che hanno partecipato alla marcia per la vita erano brutti.

La violenza delle loro parole, poi, è stata la cosa che mi ha colpita maggiormente. Quasi come il loro fascistissimo servizio d'ordine.
Le immagini sui loro cartelli, le scritte, tutto era una continua ostentazione di morte, minacce di inferno e violenza.
Sono stata quasi un'ora in mezzo a loro a fare foto e posso giurare che ad un certo punto ho dovuto fermarmi e sedermi un momento, perché mi tremavano le gambe dalla rabbia.


Noi, però, c'eravamo.

E c'hanno detto "assassine, abortiste" e poi hanno consigliato ad una compagna di andare "a casa a fumare invece di partorire".



1 commento:

Sproloquia pure tu.