mercoledì 5 dicembre 2012

Pontifex è immondizia.

Che Pontifex sia immondizia lo sappiamo bene. Le idee che lì vengono esposte sono violente e inaccettabili.
Donne e omosessuali sono le "vittime" preferite del loro vomito di odio.
Le donne sono puttane che se vengono stuprate è perché se la sono cercata, i gay sono malati da curare, l'aborto è omicidio e la donna che abortisce un'assassina che deve bruciare all'inferno e la ColpadiTutto è sempre delle madri, che proprio non riescono ad avvicinarsi alla perfetta perfezione della Vergine Maria.

L'ultima perla di Bruno Volpe è titolata "La mamma del bimbo suicida rifletta. E se avesse sbagliato tutto?" e non è il primo "articolo" simile apparso su quel sito.
Certo, lui mette subito le mani avanti: lui sa che 
questa parole [sic], crude, costeranno altre polemiche, altre critiche, ma Pontifex non vuole tradire sé stesso e i suoi lettori.
Giusto. Siamo razzisti, omofobi, misogini, sessisti, violenti e ce ne vantiamo.
Non si potrà certo rispettare il dolore di una famiglia e perdersi un'occasione così ghiotta per dare addosso ad una donna e a un ragazzino presunto omosessuale, no?
Se quella mamma avesse per tempo capito l'inclinazione (presunta) del figlio, che covava in lui il malessere della omosessualità, sarebbe intervenuta per tempo con adeguati ausili medici.
Non voglio fare l'esegesi del testo di Volpe, mi fa troppa rabbia. 
Quello che mi chiedo è come sia possibile che quest'essere possa continuare indisturbato a pubblicare certe schifezze senza che nessuno si prenda quantomeno la briga di chiedergli conto delle sue parole.

Perfino quel ridicolo di Sallusti dovrà (si spera)  pagare per le proprie azioni.

Che è, il logo con le chiavi di San Pietro accanto al nome spaventa così tanto?
Che si può fare?
Seriamente, dico.

1 commento:

  1. ritengo che il problema fondamentale di Pontifex e' che sia in rete. Al momento, cio' che non viene stampato e' trattato erroneamente dalla legge come verba volant. Il problema e' che ogni volta che tentano di regolamentare i siti in rete, vengono fuori dlele leggi schifezza fatte da chi ha assoluta incompentenza sia di internet che di editoria.
    Per rispondere alla tua domanda, quindi, niente.
    Anzi, portare all'attenzione certi obbrobri, gli crea pure seguito, gli insulti li martirizzano, i difensori alzano la testa
    Speriamo nell'oblio spontaneo, o nei Maya, fai tu

    RispondiElimina

Sproloquia pure tu.