martedì 28 gennaio 2014

Il mio primo ciclo. Giulia, Simona, Rosy, Giulietta.

Guarda, io avevo 12 anni e ho avuto le prime mestruazioni durante un'uscita con gli scout... da allora odio il campeggio e i pantaloni corti! Immaginati l'imbarazzo di trovarmi in quella situazione lontana da casa e soprattutto dal bidet!
Sono tornata a casa incazzata nera, ho comunicato la cosa a mia mamma e ho chiesto un analgesico, ho fatto la doccia e poi sono stata a letto 12 ore! Ero informata sulla cosa e mia mamma aveva visto le avvisaglie e mi aveva avvisata che sarebbe successo a breve... ricordo solo i crampi e l'incazzatura, devo dire che in 20 anni è cambiato poco, solo che adesso mi incazzo ogni mese perché non resto incinta! [Giulia]

Ricordo che me ne aveva parlato, ma non ricordo quanto ero piccola, forse 10-11 anni, mia madre e con noi c'era anche la moglie di mio zio, sul lettone della camera da letto nella casa di vacanza in estate, spiegazione scientifica e motivazione biologica, tutt'apposto. Poi però alle medie ero tra quelle che sembravano più grandi ma che non avevano ancora "lo sviluppo" (a napoli "sviluppare" riferito a una ragazzina significa che ha avuto il primo ciclo, anche a Roma?) e un po' mi sentivo diversa per questo motivo, in colpa, diciamo (che è il mio tallonediachille dei sentimenti). Poi un giorno ho visto la prima macchia! Ero nel bagno di casa di mia zia e come ogni cosa che mi colpisce molto e mi turba, all'inizio faccio finta di niente. Mi ricordo i crampetti, che sono diventati in seguito dismenorrea che ora ho imparato ad attutire in vari modi, e anche che non mi vergognavo anche se sapevo che a mio padre e forse a mio zio che era lì lo avevano detto. Fine dei ricordi.
Poi lo fai con la prima volta? :) sai che esce...!!!
Bacio. [Simona]

Mia madre mi aveva qualche tempo prima spiegato (mi pare che mia sorella Stefania, di 10 anni più giovane di me, fosse nel box, quindi avrò avuto circa 11, massimo 12 anni) il come e perché della mestrua; ma non fu che poco prima di compiere 14 anni che, dopo tanti mesi in cui avevo sempre mal di pancia, che venivano spesso scambiati per appendicite, un giorno, poco dopo la metà di ottobre, a scuola, indossavo un vestito rosso con una fantasia a quadrettini scozzesi e il collettino di piquet bianco, mi alzai per chiedere il permesso di andare in bagno, e sulla sedia c'era un bollo rosso... che fortunatamente si confondeva col colore del vestito[Rosy]

Prima media. Pigiama party con le ex compagne delle elementari. Risveglio superimbarazzante anch'io convinta di essermi fatta la cacca addosso senza accorgermene... Per fortuna alla mia migliore amica erano arrivate in campeggio l'estate prima e mi ha spiegato tutto! [Giulietta, che in realtà si chama Giulia, ma la conosco da quando è piccina, quindi la chiamo ancora così]

Nessun commento:

Posta un commento

Sproloquia pure tu.